Updates from febbraio, 2008 Attiva/disattiva nidificazione dei commenti | Scorciatoie da tastiera

  • violentlover 5:24 pm il February 7, 2008 Permalink | Rispondi  

    Fabbricaria Room – Kazum + HardToPronounce Dj set + Fiorella Q Venerdì 8 Febbraio 

    Domani 8 febbraio, nuova tappa di Fabbricaria Room a Trentola Ducenta (Ce), questa volta sarà di scena il rock sperimentalen dei Kazum, sospeso tra jazz, ellettronica e suoni acustici; a seguire il dj set disco/punk degli HardToPronounce, duo avellinese dedito alle sonorità fatte di beat ruvidi e sprazzi indie. Per la parte visiva, ci saranno i “ Corpi non plastici, ma di plastica in scene di vita quotidiana” di Fiorella Q.

    locandina.jpg

    Annunci
     
  • violentlover 4:30 pm il December 5, 2007 Permalink | Rispondi  

    Kaleidoscope|03 Festival – 20,27,28 Dicembre,Duel Beat(NA) 

    Per tre giorni, Napoli diviene centro della cultura visivo-musicale europea. La città di mare registrerà intasamenti portuali, dovuti alle visite del popolo amante della sperimentazione e del progresso e dell’unione sinestetica delle arti. Giunto alla sua terza edizione, il Kaleidoscope festival apre finestre immaginifiche sulla scena mitteleuropea, secernendo la parte centrale del continente in tre sezioni; la prima serata del 20 Dicembre, è dedicata al post-rock nostrano, con i partenopei El-Ghor ad aprire la serata, che vedrà poi esibirsi i mostri sacri del suono “slow” e sperimentale, i Giardini di Mirò, che sonorizzeranno “il Fuoco” di Giovanni Pastrone, unendosi al regista torinese nella eguale ricerca del melodramma ( in questo caso usato nell’accezione di dramma melodico). Si passa così dalla pasta alle crepes, dal Chianti allo Chardonnay, con la serata del 27 dedicata alla amata/odiata Francia, ad aprire la serata ci saranno i “The Collettivo”, band della scena rock’n’roll partenopea, vera e propia rivelazione; sarà poi il turno dei Moon Pallas, band dal suono inconfondibile che unisce synth-pop e post-rock, che creeranno una “danza deprimente”, difficile da dimenticare. Il buoi lentamente si dirada e arriva il momento dei Kim Novak, tanto debitori ai suoni 80’s, dei Cure su tutti, tanto alle nuove vibrazioni indie, per un set da piacevole ascolto melanconico. Infine arriva il turno del divertente duo elettro/pop One,Two, che suonano come se i Beatles avessero iniziato a suonare nel ’77 punk, incrociando poi la scena dance francese dei padri Duft Punk (assolutamente da non perdere). La serata inizia verso le ore 19 con la proiezione di cortometraggi e film francesi in collaborazione con “Le Grenoble”, Institut Francais de Naples; vedrà poi in successione la performance video-sonora del progetto Le Mal D’archieve, dei napoletani Felice Acierno e Pasquale Napolitano e quella sperimentale-acustica degli Illachime Quartet, che creano un’atmosfera in cui suoni e rumori “d’ambiente” divengono spunto per la ricerca sonora. Arriviamo dunque alla serata conclusiva , ai fuochi d’artificio che chiudono l’evento, con il signor Sasha Ring ovvero Apparat che ci condurrà all’interno di quella meravigliosa creatura altisonante che è “Walls”, il suo ultimo album, coadiuvato dalle visioni di Transforma Visual (Qui trovate la nostra recensione del live di Apparat al Pukkelpop). Ad aprire le danze il genovese Andrea Calcagno con il suo progetto Tarik1 e per Dirk Dresselhaus conosciuto come Schneider Tm, in assoluto uno dei migliori miscelatori di sonorità elettroniche del nostro tempo. Nella sala due sarà la volta del Goethe-Institut, e delle esibizioni di Katap e della performance audio-video di The Brady Alexander Project. Un festival dalle infinite sfumature simmetriche a cui sarebbe un suicidio mancare.

    Trovate tutte le info sul festival su questo space.

    locandinalightk03fj3.jpg

     
  • violentlover 1:30 pm il October 22, 2007 Permalink | Rispondi  

    Fabbricaria Rooms – Venerdì 26 Ottobre Trentola Ducenta (CE) 

    locandinapermyspace.jpg

     

    Polifunzionalità artistica è la parola chiave di questo Fabbricaria Rooms, spazio culturale dove musica e visioni si uniscono a creare una nuova espressione d’arte. Per questo primo appuntamento, l’associazione Fabbricaria propone nella sala concerti la live performance degli indie-rocker Miriam in Siberia, i dolci e malinconici casertani con all’attivo già un ep autoprodotto e valide recensioni su numerose testate nazionali. Mentre nella sala proiezioni si potranno scrutare le fiabesche illustrazioni di Elda e a seguire la proiezione del primo cortometraggio del film maker aversano Nicola Pellino, dal titolo Sognoziando.

    Un’ ammirevole occasione per perdersi in un’ atmosfera onirica sospesa tra sogno e realtà, tra musica e immagini.

    Nel palazzo municipale di Trentola Ducentola, si “fabbricano” sogni.

    SPACE

    English:Artistic multifunctionality is the key word of that Fabbricaria Rooms, cultura area where music and visions match each other to create a new art expression. As first appontment, Frabbricaria association offers the live performance of Miriam in Siberia, an indie-rocker band, nice and melanchonic musicians from Caserta, with an ep selfmade already released and valid rewievs on a lot of national headings. Instead in the viewing room Elda‘s fairy illustation can be watched and after that the first short movie of Nicola Pellino, a director from Aversa, called “Singhiozzando”.

    An admirable chance to loose yourself in an dream-like atmosphere hanging between dreams and reality, music and images.

    In “Palazzo Municipale” of Trentola Ducentola, someone is “making up” dreams.

    SPACE

    Thanks to the Glove for the translation.

     
  • hullabaloo4 7:07 pm il October 25, 2006 Permalink | Rispondi  

    Esposizione temporanea #4 – Anticon 

    Ecco una etichetta che con il post rock non ha per nulla a che fare, ma che merita davvero di essere segnalata.

    Anticon è un collettivo che si prefigge il compito di “setacciare con attenzione idee e apparizioni ovunque possano trovarsi, per comporne poi poesie, cantare raps, magari solo con l’aiuto delle basi ritmiche, e creare album”, e di “Fare l’impossibile e far si di quadagnarsi da vivere seguendo le proprie curiosità, producendo la propria musica, attaccando cartellini del prezzo e imballando termicamente i prodotti, e infine metterli in circolazione” (Anticon Maniphesto)

    L’aspirazione degli artisti appartenenti a questa etichetta è infatti quella di creare un “non genere” usando l’arte postmoderna del collage, per creare qualcosa di nuovo e di mai sentito, al fine di rinnovare la musica contemporanea.

    Ecco la “mostra”

    13 & God – 13 & GodAscolta: Soft Atlas

    P.s. 13 & God è una collaborazione tra Notwist e Themselves

    Alias – MutedAscolta: Again for the First Time
    L'immagine “https://i2.wp.com/www.liabilitywebzine.com/images/clouddead-ten.jpg” non può essere visualizzata poiché contiene degli errori.cLOUDDEAD – TenAscolta: Rifle Eyes
    Dosh – The Lost TakeAscolta: Um, Circles and Squares
    Jel – Soft MoneyAscolta: All Around
    Odd Nosdam – BurnerAscolta: 11th Ave Freakout Pt 2

    Themselves – The No MusicAscolta: Poison Pit (Remixed by Why?)
    Why? – Elephant EyelashAscolta: Rubber Traits
     
  • woland783 6:04 pm il October 14, 2006 Permalink | Rispondi  

    Esposizione temporanea #3 – Monotreme Records 

    Per il ciclo Esposizione Temporanea, siamo andati a sbirciare questa volta cosa ci propone il catalogo della Monotreme Records ed abbiamo allestito la mostra che segue…

    For the Limited Residence cycle, we took a peek this time at what the Monotreme Records had and we put up this gallery…

    The Low Lows – ‘Fire On The Bright Sky’
    Ascolta : Dear Flies, Love Spider
    Aaron Stout – ‘Queens Live In Caskets’
    Ascolta: The Coronation
    Cerberus Shoal – ‘The Land We All Believe In’
    Ascolta: Pie For The President
    Lower Forty-Eight – ‘Apertures’
    Ascolta: Mass Denial, Massive Guilt
    Barzin – ‘My Life In Rooms
    Ascolta: Let’s Go Driving
    Thee More Shallows – ‘Monkey vs. Shark’
    Ascolta: I Can’t Get Next To You
    Ral Partha Vogelbacher -‘Shrill Falcons’
    Ascolta: Birthday In Beijing
    65daysofstatic – ‘One Time For All Time’
    Ascolta: i swallowed hard, like i understood
    e Radio Protector
     
  • woland783 2:09 pm il July 20, 2006 Permalink | Rispondi  

    Esposizione temporanea #2 – Motivesounds Recording 

    Seconda Esposizione Temporanea dedicata alla Motivesounds Recording, piccola etichetta inglese che si propone di promuovere musicali nonchè designers, in modo da costruire una rete di “independent thinkers” e creare una piattaforma duale in cui copertine e musica degli album coesistono e si creano a vicenda.
    Di seguito alcuni brani degli artisti prodotti.

    Second Temporary Residence dedicated to the Motivesounds Recording, small british label that promotes not only music but also designers, to create a web of “indipendent thinkers” and create a dual platform where cover and music of an album cohexist and create each other.

    Some tracks by the produced artists.

    Technorati Tags: , , ,

    powered by performancing firefox

     
  • woland783 7:09 pm il July 11, 2006 Permalink | Rispondi  

    Esposizione temporanea #1 – Temporary Residence Limited 

    https://i0.wp.com/www.super45.cl/ezimagecatalogue/catalogue/variations/844-300x300.jpg

    Per il ciclo Esposizione Tamporanea, ecco a voi una mostra monografica di alcuni pezzi estratti dalla galleria personale della casa discografica Temporary Residence Limited di Brooklyn.

    For the Limited Residence cycle, here’s a monographic exposition of some pieces from the Temporary Residence Limited record label of Brooklyn personal gallery.

    Technorati Tags: , , ,
    powered by performancing firefox

     
c
scrivi un nuovo post
j
post successivo/commento successivo
k
post precedente/commento precedente
r
Rispondi
e
Modifica
o
mostra/nascondi commenti
t
torna a inizio pagina
l
vai all'accesso
h
mostra/nascondi aiuto
shift + esc
Annulla