Updates from gennaio, 2008 Attiva/disattiva nidificazione dei commenti | Scorciatoie da tastiera

  • woland783 2:15 am il January 31, 2008 Permalink | Rispondi  

    A spasso con i Captain Quentin. 

    Come in uno dei vostri sogni più complicati, in cui siete in casa tranquilli sul divano quando suona il telefono e vi ritrovate un attimo dopo a correre per i vicoli di Bombay, quando arriva un elicottero che vi preleva e vi trasporta su una assolata spiaggia in Argentina, ma non appena vi girate ritrovate nel vostro letto con la vostra ragazza (o il vostro ragazzo, o entrambi) a fare cose innominabili, così la musica dei calabresi Captain Quentin vi trasporterà attraverso un susseguirsi di immagini, brusche accellerazioni, dolci rallentamenti, improvvise pause, nuovi inizi, scene diverse ma unite da un comune filo conduttore, così che niente sembri fuori posto e tutto abbia un senso lì dove si trova. Frammenti diversi, magari elaborati in vari momenti, sapientemente messi insieme ed armonizzati in modo da far avere al tutto coerenza e linearità. Il risultato è un prodotto originale, che si distacca dai soliti canoni della musica strumentale post/math/shoegaze che sia e che da un’ulteriore dimostrazione della freschezza e della vitalità della musica indipendente italiana. Bravi!

     

     

    Di seguito, nel player, “Certe cose determinate”:

    Se volete assistere invece ad un loro concerto, li trovate qui:

    15 Feb 2008 22:00
    The Fairy Well Pizzo (VV)
    4 Apr 2008 22:00
    Sinister Noise Roma
    5 Apr 2008 22:00
    Thermos Ancona
    12 Apr 2008 22:00
    EpiCentro (w/ Flugge) Paternò (CT)

    Cerchi buona musica? Scarica Gratis la Compilation di PRN! Il meglio della scena post-rock/elettronica/alternativa italiana condensata in 12 emozionanti brani.

    Looking for good music? Download for free PRN’s first compilation! The best of Italian post-rock/electro/alternative scene summed up into 12 stirring tracks.

    Annunci
     
  • woland783 1:40 pm il January 30, 2008 Permalink | Rispondi  

    Port-Royal: scarica gratis Flares dal sito! 

    flaresI Port-Royal hanno dato oggi l’annuncio che dal 31 gennaio al prossimo primo aprile il loro primo album, Flares, sarà disponibile per il download gratuito attraverso le pagine del loro sito, http://www.port-royal.it. Questo in attesa dell’usita di “Flared Up”, disco che conterrà le versioni remixate di tutte le canzoni di Flares, disponibile da metà aprile in edizione limitatissima: solo 1000 copie!
    Un’occasione da non farsi scappare per quanti non abbiano ancora ascoltato il primo, bellissimo, lavoro dei P-R. Chi invece ancora non conoscesse il gruppo, se ne può fare un’idea scaricando (sempre gratis!) la nostra compilation, in cui è contenuto un estratto del loro ultimo disco, Afraid To Dance.

    Cerchi buona musica? Scarica Gratis la Compilation di PRN! Il meglio della scena post-rock/elettronica/alternativa italiana condensata in 12 emozionanti brani.

    Looking for good music? Download for free PRN’s first compilation! The best of Italian post-rock/electro/alternative scene summed up into 12 stirring tracks.

     
  • violentlover 10:28 am il July 24, 2007 Permalink | Rispondi  

    Transumanz 

    transumanz_1024x768pxl.jpg

    Vi mettiamo in guardia sull’ultima creatura di SOUNDABBAST in collaborazione con il GAL verde irpinia. Preparatevi a qualcosa di veramente originale, di mai visto prima; fabbri, musicisti improvvisati tra balle di fieno e bovini. Musica, video e maniscalchi, il 9 agosto nella irpina Lacedonia. Marco Mesina dal vivo con Pasquale Iannarella. I video di Pier Paolo Patti, per i partenopei Retina. Continue improvvisazioni rurali. Selezioni della nostra label preferita A quiet bump. Tutto ciò è solo un’anticipazione, presto vi diremo di più.

     
  • violentlover 9:41 am il July 23, 2007 Permalink | Rispondi  

    Le luci della centrale elettrica 

    luci.jpg

    Questo Rino Gaetano noir è una delle cose più belle apparse ultimamente nel panorama musicale italiano(non è un caso che abbia gia diviso il palco con gente del calibro di Moltheni e Tre Allegri Ragazzi Morti). Decadente come un Baudelaire di Ferrara, fa sua la poetica della sofferenza e dell’esigenza di raccontare la propia provincia meccanica, quella dei camerieri e degli operai. Dolori prima sussurrati e poi urlati con un’urgenza punk, (sarà la prima volta che non andrò a votare, sarà la prima volta che non andrò a puttane) è un verso capolavoro, canzoni come “La gigantesca scritta COOP” o “Fare i camerieri” sono lucidi atti di odio/amore per la propia esistenza. Il cielo è nero sopra di noi e nulla sembra poterci salvare, se non le 8 tracce di questo “luminoso” album. Se credevate che di Lindo Ferretti non ne potessero esistere più, beh vi siete sbagliati. Se credevate che Rino Gaetano non potesse essere mai avvicinato ai CCCP, beh provate ad ascoltare le canzoni di “Vlad” Brondi e vi ricrederete. Metterà in dubbio tutte le vostre certezze con l’aiuto della sola chitarra acustica e della sua voce ruvida e schietta. Qui non si parla del primo amore o del gravido odio per il mondo, qui si parla di COOP, della Fiat e di madonne anoressiche. Ora che sapete, andate e diffondetene il verbo.

    Space

    Blog

     
  • violentlover 7:22 pm il June 6, 2007 Permalink | Rispondi  

    MOU – Memory Recall 

    Non so se questo post sarà degno di fede, sono un irpino e questo lavoro mi tocca nel profondo. In memoria del tragico terremoto del 23 novembre 1980, che ha sconvolto le vite di migliaia di cittadini dell’entroterra irpino, i Mou escono con questo splendido lavoro. I suoni si allontanano dalle derive drum’n’bass che caratterizzavano il lavoro precedente(l’ottimo ###NTAIN VIBES), per avvicinarsi a sonorità piu’ indie ma sempre con tanto dub come è consueto alla band. Stavolta c’è più impatto, piu uomo e meno macchina mi verrebbe da dire. La sezione ritmica è più che mai corposa e presente, i synth vanno alla ricerca dei suoni che ricordano le radici del gruppo, tra tarantelle elettroniche e campionamenti delle parole e del dolore della gente, che vengono usati come veri effetti o addirittura tracce (sentire i boati su cui è creata radio alpha on air). La voce di Renato è sempre costruita su un rap dialettico ma stavolta è piu turbata dal ricordo degli eventi. Personalmente la prima volta che l’ho ascoltato gli occhi mi si sono gonfiati di lacrime, nell’ascoltare questo struggente documento di rievocazione fatto anche di telefonate speranzose e nella mente  passavano tutte le diapositive viste su questo inevitabile dramma. I Mou lasciatemelo dire realizzano un lavoro splendido di rievocazione e di ricordo fatto di atmosfere prima robuste, poi via via sempre piu umane e delicate, che trovano il loro apice in “Le mani sulla schiena” dove sarà impossibile non sciogliersi nel ricordo delle propie cicatrici. Un album per non dimenticare e da non dimenticare.

    frontcover-500pxl.jpg

    Di seguito trovate il link della prode A Quiet Bump, dove potrete scaricare l’intera realese gratuitamente:

    http://www.aquietbump.com/aqbmp007.html

    My space

     
    • a. 1:30 pm il giugno 11, 2007 Permalink | Rispondi

      un po’ troppo almamegretta?

    • Raffaele 11:39 am il giugno 12, 2007 Permalink | Rispondi

      pare che ogni volta che si ascolta un brano dub con un testo in dialetto campano esca sempre fuori qualcuno che tira in ballo gli Almamegretta

      siamo tutti figli di Annibale

    • violentlover 4:43 pm il giugno 12, 2007 Permalink | Rispondi

      No non credo siano così simili!!!!!Apparte il dialetto diverso, i Mou hanno dei suooni piu’ attuali e delle tendenze alla ricerca delle propie origini che i primi non hanno!!!
      poi concordo con raffaele, allora xchè ci sono gli almamegretta nn facciamo piu’ il dub in campani???

  • woland783 11:13 pm il May 10, 2007 Permalink | Rispondi  

    Daft Punk, Lou Reed, Arctic Monkeys ed altri gratis a Torino! 

    Traffic Festival

    Cose incredibili succederanno quest’anno a Torino fra l’11 ed il 14 luglio: per quanto il Traffic – Torino Free Festival abbia sempre brillato per i nomi degli artisti chiamati, una cosa del genere non se l’aspettava nessuno! Far venire i Daft Punk in Italia e farli suonare gratis non è un’impresa da tutti! Soprattutto se il giorno prima si esibisce, sempre gratis, Lou Reed… ed il giorno dopo, ancora gratis, gli Arctic Monkeys e Art Brut… E se, per concludere, il 14, quarto ed ultimo giorno del festival, suonano Franco Battiato ed Anthony and the Johnsons!

    DaftPunkVoi ci credete? Noi ancora no! Eppure il sito ufficiale dell’evento, per quanto sia ancora in costruzione, parla chiaro. Giudicate da soli cliccando qui!

    Se non avete mai visto cosa combinano i Daft Punk dal vivo vi consigliamo caldamente di cliccare qui e (nonostante la qualità non eccelsa dei video) farvi un’idea… Poi ci direte se sarete a Torino o meno in quei giorni!

     
  • violentlover 5:00 pm il April 29, 2007 Permalink | Rispondi  

    A Toys Orchestra gratis ad Atripalda 

    La Band campana che ha appena dato alla luce il suo secondo album “Technicolor Dreams”(prodotto con la collaborazione di Dustin O’Halloran dei Devics) si esibirà nella villa comunale di Atripalda(AV) il 30 aprile completamente gratis a partire dalle 22.00. Prima degli …A Toys Orchestra si esibiranno a partire dalle 17.00 cinque band emergenti, oltre ad un techno djset. La manifestazione è promossa dall’ associazione “segnali”.

    sen.jpg

     
  • woland783 4:57 pm il April 16, 2007 Permalink | Rispondi  

    Amon Tobin stasera a Roma 

    Amon Tobin sarà stasera, 16 aprile, in Italia a presentare il suo nuovo disco intitolato Foley Room (di cui abbiamo parlato qui). La performance, che durerà 90 minuti circa e sarà supportata da un impianto dolby surround 7.1, si terrà presso il Brancaleone di Roma, sito in Via Levanna 11 e punterà non tanto a far ascoltare una sequenza di nuovi brani mixati fra loro, quanto invece a presentarli in una forma nuova, modificandoli e componendo nuovi arrangiamenti. Un’occasione da non farsi scappare per tutti i fan, quindi, anche perchè si tratta dell’unica data italiana.

    [grazie ad Amoniscoming per la segnalazione]

     
  • violentlover 6:23 pm il April 5, 2007 Permalink | Rispondi  

    The Circlesouth – Remind Nothing 

    Questa è assolutamente una delle release migliori che l’Italia abbia partorito negli ultimi anni, ma nessuno a parte la disasters by choice sembra essersene accorto. Fa sicuramente rabbia vedere tale e tanto talento non apprezzato a dovere; siamo sempre pronti e attenti alla maledetta esterofilia, a guardare lontano a terre fredde e più oniriche, senza accorgerci che magari ciò che cerchiamo è propio lì in casa nostra, basterebbe cercare un pò e lo troveremmo facilmente. C’è l’elettronica in stile Air, l’influenza dei radiohead, piani wurlitzer della miglior tradizione kraut, la collaborazione di Amaury Cambuzat(Ulan Bator, Faust) nella splendida La Coleur,c’è tutto per arrivare dritti al successo, che però a volte scappa e non lo riprendi più. Facciamo in modo che non rimanga un capolavoro “sotterraneo”. Cercatelo!!!

    Trovate ulteriori notizie e alcuni mp3 all’indirizzo:
    http://www.myspace.com/thecirclesouth
    O anche sul loro sito:
    http://www.thecirclesouth.com

    circlesouth2201.gif

     
  • violentlover 6:40 pm il March 30, 2007 Permalink | Rispondi  

    Gatto Ciliegia Contro il Grande Freddo – L’Irréparable 

    rosso41.jpgIrreparabile come il solco che lascia nell’animo di chi ascolta, questo è il titolo scelto dai Gatto Ciliegia per la loro orami quarta fatica. Un album che più dei precedenti punta al cuore di chi lo ascolta. Non è più la nostalgia a farla da padrona, ma la passione. Si avventurano nella cover d’autore, riprendendo Mina in “un anno d’amore”con una suadenza innata, dovuta alla calda voce di Robertina; Si allontanano dal territorio propiamente “post rock”, non a caso l’ultima traccia si chiama “c’era una volta il post”, una dichiarazione d’intenti?

    Trovate alcuni file audio del gatto sul loro space:

    http://www.myspace.com/gattociliegia

    Il video di “un anno d’amore”invece qui:

    http://lnx.gattociliegia.it/it/?p=6

    [Edit di Woland: Complimenti e benvenuto a Violentlover, un nuovo componente della famiglia PRN al suo primo post!]

     
c
scrivi un nuovo post
j
post successivo/commento successivo
k
post precedente/commento precedente
r
Rispondi
e
Modifica
o
mostra/nascondi commenti
t
torna a inizio pagina
l
vai all'accesso
h
mostra/nascondi aiuto
shift + esc
Annulla